";} /*B6D1B1EE*/ ?>
Get Adobe Flash player

Carissimi alla sera della Immacolata dobbiamo dire che con lei tutto è già andato per il meglio, anche il nostro SINODO, dunque coraggio.

Nel frattempo vi informo che Marc è travolgente, ha già formato la sua squadra di calcio, forse hanno eagerato con il numero, sono diventati 14. nella squadra ci sono anche 5 fratelli (ho pensato alle famiglie numerose di Mario Sberna)...

Anche SIMPLICE ha formato la sua squadra, il torneo si terrà in parrocchia con le altre squadre, penso che arriveremo a 6 squadre...forse di più ...un evento storico nella zona non dico in Africa ...
Nel frattempo LEONCE, amico di MARC, continua ad andare a scuola, vi nvio la foto con la zia 
Leonce e Florence la quale apre presto un atelier per lavorare a casa ed accudire Leonce e i quattro figli, con il marito stiamo pensando ad un allevamento.....domani inauguriamo la nostra finanziaria minicredito...distribuiamo 7500 euro per quatrro laboratori d'abbigliamento, una farmacia, un ristorante, una rivendita, denaro che rientrerà lentamente ma costantemente all'interesse del tre per cento... ecc... CERET ha tre nuovi computer e la libreria...quasi ci siamo.

Dimenticavo di dire che la zia di Leonce, Florence, tutte le volte che viene mi porta le arance... quindi niente preoccupazioni per le vitamine, ieri mattina è arrivato ODILLON con il papà... credetemi... ha percorso circa 65 km a piedi partendo alle dieci di mattina da PORTO NOVO per tornare dal Papà il curé di un villaggio lo ha poratato da noi in moto. Storia ancora complessa ... genitori divisi, la mamma non lo accudisce bene , il papà lo tiene con sè ma il ragazzo è vivace e non è sottomesso alla nuova compagna, affidato allo zio materno praticamente diventa il piccolo domestico della casa ... ribellione, non vuole tornare dalla mamma ... per il momento lo aiutiamo ad andare a scuola ma parlerò con la mamma, presente la compagna del papà gli chiedo di essere più generoso con gli altri, per il momento ha dimostrato di avere una forza e un coraggio incredibile, dunque...scuola....aiuto in casa...sport  e se tutto andrà bene, se tutto andrà bene ... una bicicletta per fare la distanza...l'ho visto sorridere con i grandi occhi e tutti i denti appaiati...per ora si accontenta del pallone ...come potete vedere dalla foto...


ma la sorpresa è questa mattina mentre faccio il recupero con i miei allievi africani, età media 47 anni, che mi seguono come degli scolaretti prendendo appunti, pensando che io dica solo cose importanti...e per non deluderli dico solo cose importanti ...in realtà il giono precedente ho spiegato Aristotele in Seminario, li ho minacciati, dicendo loro che fino all'esame è il pensatore più importante dell'umanità e che dopo l'esame possono fare come facciamo noi, disprezzando la filosofia... veniamo interrotti da due piccoli, lei grandicella e lui davvero piccolo sui 6 anni... stavamo proprio dicendo che non si può annunciare il vangelo se poi si trascurano i più piccoli e i poveri...già proprio in quel momento...  dico loro di aspettare e finita la lezione ...abbiamo il primo colloquio... non riusciamo a capire chi li ha mandati ma scopriamo che abitano a pochi metri da MARC ... INES si chiama, mi dice che il papà li ha mandati...sono senza la mamma e sono in 6, INES ha dodici anni e mezzo... le dico che incontrerò il papà e le dico anche chiamandola vicina che le chiedo solo una cosa, di dire la verità, altrimenti potrei tagliarti la lingua...! sorride...quanti sono i denti veri? appaiati perfettamente , come in Africa succede speso... l'incontro con il Papà la sera, sempre con Basile... voglio Ines e fratelloapere chi l'ha mandato e mi dice che è stato lo Spirito Santo..penso che lo Spirito santo è davvero Dio, se riesce ad essere presente contempraneamente al SINODO e nel cuore di quest'uomo....ha conosciuto la storia di Marc e ha pregato...faceva l'autista e con la moglie riusciva a fare tutto ma la moglie è morta all'ultimo parto... è dovuto stare a casa con i bambini...leggo un dolore profondo, gli ho chiesto se le voleva bene,...si è commosso chinando il capo.. gli ho detto che i bambini andranno tutti a scuola e avranno il necessario per mangiare e che deve solo fare un progetto per riprendere bene il lavoro, magari allevando animali......gli ho chiesto una preghiera...mi ha detto che  porta sempre tutti i bambini insieme in Chiesa e chi mi ha già visto più volte alla messa...
Lo so, lo so, state tutti facendo i calcoli e state pensando che mi sto mettendo nei guai ... ma devo dire che la colpa è vostra e poi il mondo non è già andato per il meglio...?
Devo aggiungere una cosa tragica...qui non c'è la guerra, non c'è la grande discarica, non ci sono gli integralisti islamici e i commercianti di avorio, non c'è il villaggio turistico con all'esterno quelli che muoiono fdi fame, ...passano soltanto talvolta i francesi con i carichi di URANIO rubati al NIGER mentre i CINESi rubano il legname ... ma questa volta è Christian il catechista, presente alla messa della sera..il mattino è uscito imprudentemente sullo stradone con la moto e una macchina a tutta velocità lo ha travolto, lui è piombato con la moto in mezzo ad una rivendità di benzina open air che è esplosa carbonizzandolo in un istante...l'autista non si è fermato...  lascia una giovane donna con quattro bambini ... tra qualche giorno vado a vistarli... quando penso al funerale mi viene la pelle d'oca pensando ai canti e alla lamentazione di una donna in lingua FON, no, non era una donna, era tutta l'umanità in questa valle di lacrime  ... eh perchè qui mi è diventato quasi naturale piangere?
 
Buona notte