";} /*B6D1B1EE*/ ?>
Get Adobe Flash player
L'Attico non è l'abitante dell'Attica e non è bianco e pallido come la luna...è un'altra cosa più chic, più in, più vip ... mi è stato chiesto un breve commento su ' Beati i poveri'; il testo si divide in due parti, la prima è di 1500 battute, la seconda con molte battute... misericordiamo è il tema del centro missionario per la quaresima … buona lettura!
L’idea del misericordiamo è intelligente e ricca. Ci ricorda che il Vescovo di Roma ha un carisma straordinario per l’annuncio del Vangelo, l’esperienza più alta e piena nella vita degli uomini sulla faccia della terra; proprio per questo la missione è fonte di gioia, sia per chi il Vangelo lo riceve e sia per chi lo annuncia. Mentre medito sul titolo apro la pagina delle beatitudini secondo Matteo, e, come si suole dire,  non mi sento all’altezza di un brano così semplice e così elevato, così umano e così divino allo stesso tempo … già, dire che non si è all’altezza è davvero ovvio e banale, è anche una scusa; per questo scelgo la via più breve ed efficace ricordando, ogni volta che leggo questa pagina, che Gesù apre la sua bocca e i discepoli lo ascoltano aprendo le loro orecchie. Dunque rileggo, ascolto, riapro le orecchie, rifletto in profondità, e mi accorgo che questo vangelo lo vedo ogni giorno con i miei occhi. L’altra sera sul far del tramonto ho cercato di raggiungere da solo la casa dove si recitava il rosario e, evidentemente, mi sono perduto. Ma siccome c’era una luna piena sopra l’immensa brousse, mi sono lasciato portare dal sentiero in terra rossa. Improvvisamente mi sono trovato in un villaggio, molto povero, e tutti i bambini al grido di YOVO, uomo bianco, mi sono venuti incontro circondandomi e trasmettendomi una gioia incontenibile. Ho pensato subito che erano contenti di vedermi, e che il Vangelo era fatto proprio per loro ma, evidentemente, anche per me.. Ritornando ho riflettuto, nel vento della sera, con una luna piena sempre più chiara e il canto dei grilli e delle cicale nei campi … In missione si parla sempre di soldi, anche perché non ce ne sono mai abbastanza, l’impegno è per le opere e troppo spesso si dimenticano i poveri … i Vescovi chiedono strutture e continuano a viaggiare per il mondo alla ricerca di fondi. La più alta forma di misericordia in realtà è annunciare il Vangelo cominciando dai poveri e dai piccoli … e perché no, annunciarlo anche ai ricchi, a condizione che non si abbia invidia di loro e non si scarichi su di loro il risentimento per la propria indigenza. L’amore autentico e l’amicizia vera non guardano nella borsa, ma scrutano negli occhi. Leggo che in Vaticano su un Attico prospiciente piazza san Pietro, mentre beatificavano i due grandi Papi, 150 invitati brindavano a champagne e tarallucci, prima di fare la comunione riservata … con tanto di anelli e monsignori … si trattava della nuova commissione incaricata di sanare gli scandali dello IOR, tuttora in corso … leggendo la notizia, mi chiedo: … ma non è che questa volta per davvero il vaticano brucerà! Un appartamentino per il Papa di 80mq a largo Boccea, e a turno, gli alpini volontari che mettono un po’ di ordine all’ingresso, come si deve  … magari facendo un contratto con la pizzeria sotto casa, ‘da romoletto’ quando arrivano gli amici, dall’America, dalla Cina, dall’Argentina … (Suvvia, sto scherzando …) Comunque a noi basta il successore di Pietro, che sia Francesco o Benedetto, ci sta sempre bene, insieme ancora meglio; noi siamo credenti in Gesù Cristo morto e risorto, e dunque … molta gente deve tornarsene a casa e trovarsi un lavoro, la Chiesa non ha bisogno di funzionari … troppi, troppi, inutili e soprattutto dannosi …  Anche questo è annuncio del Vangelo, vi pare? A proposito vi dico cosa si può fare con 4600 euro, il prezzo del lavello modello Monsignore Vaticano: 30 sacchi di riso, 50 sacchi di mais, 8 borse di studio, 25 operazioni ortopediche, 4 operazioni chirurgiche, 30 giovani al lavoro per un anno, 4 ettari dei terra coltivati, 10 biciclette per chi va scuola  a piedi, 100 donne  a microcredito e … cento volte tanto, le persecuzioni, la vita eterna … amen.